ADRIFORT DI STIGNANO – ŠTA 2015.

Il progetto Adrifort ha avuto inizio con la firma del contratto nel 2012, mentre i lavori concreti sono iniziati l’anno seguente. Per questo progetto la Citta’ di Pola come partner ha ricevuto 280 milla euro. Lo scopo era quello di revitalizzare cinque fortezze – Punta Christo, Monte Grosso, Valmaggiore, Munida e Zonchi, come pure le vie d’accesso e cosi’ ricevere ancora una zona cittadina sportivo-ricreativa in un bellissimo ambiente, valorizzando il patrimonio culturale su di una superficie di 150 ettari.  

Durante la corsa sull’itinerario c’era anche Iva Pamić, a capo del progetto Adrifort nella Citta’ di Pola, che non nascondeva la propria soddisfazione vedendo i risultati del lavoro triennale. – Ho visitato il percorso, e sono assai soddisfatta. Tutta l’attrezzatura si trova dove deve essere: insegne, panchine ed altri segni. Nei pressi di Zonca abbiamo sistemato l’area parcheggio e posto un’insegna con i sentieri segnati, che si distinguono a seconda del colore, e lungo il muro abbiamo piantato alcuni alberi. Presso le fortezze abbiamo assicurato tutte le vie di accesso e i gradini. In alcuni punti assai belli abbismo messo i tavoli da picnic e penso che abbiamo azzeccato. Il panorama che si puo’ ammirare da questi punti ci fa rimanere senza fiato, conclude Iva Pamić..

Prima della partenza della “grande” corsa, si e’ svolta pure una gara che non aveva valore agonistico, per i bambini di Stignano e Monte Grande. Hanno partecipato circa dieci bambini, pero’ dai mezzi per i progetti Adrifort per i bambini delle Scuole di Monte Grande e della sezione periferica di Stignano, saranno assicurate una cinquantina di magliette che saranno utili per le ore di educazione fisica.

Ufficialmente, il piu’ veloce era Vinko Vrebac di Zagabria che ha percorso il sentiero per 28:03 minuti, mentre tra le donne la piu’ brava era Irena Mosić Šajatović di Medolino con il tempo di 36:20 minuti. L’equipe piu’ numerosa, con oltre 30 partecipanti, erano i membri della societa’ sportiva “Run & Fun” di Pola.

Con la partenza nella piazza di Stignano, il percorso portava i partecipanti lungo un sentiero di 7,2 chilometri, zig-zag attorno al mare, per salire verso le fortezze, e poi nuovamente fino al traguardo, nuovamente in piazza. Anche se in parte era esigente, cosi’ che sono state segnalate anche alcune cadute, per fortuna senza conseguenze, il sentiero ha dimostrato tutte le bellezze del acquatorio polese. Oltre cento partecipanti hanno preso parte alla corsa ŠTA 2015. – Štinjan Adrifort e cosi’ hanno dato il proprio contributo alla fine del progetto triennale di apertura al pubblico di parte delle fortezze nell’acquatorio polese. Si tratta delle fortezze Munide, Monte Grosso, Valmaggiore e Punta Christo, che, tranne quest’ultima, per degli anni erano abbandonate e devestate. Grazie a questo progetto, e’ iniziata la loro revitalizzazione, e questa gara aveva lo scopo di presentarle al pubblico in una nuova luce.

Glas Istre (Sandra ZRINIĆ TERLEVIĆ)

Iscriviti alla nostra Newsletter